Ritorno al Futuro

Ciao,
    non so a quanti di voi piacciano i film anni 80, ma a me alcuni fanno impazzire… Qualche tempo fa, con il buon Faciolo stavamo proprio parlando di questo: a noi piacciono i film anni 80! Certo in un decennio ne sono stai prodotti un casino, ma tra quelli ci sono film come Ritorno al Futuro e Indiana Jones (solo per citarne alcunitra i migliori), ho nominato dei veri e propri cult, ma più in generale posso dire che in quei tempi di paninari c’era una immaginazione diversa… Credo che non faranno più dei film così. Anche se, c’è chi a 20 anni di distanza, propone un "ritono al futuro IV" e un "Indiana Jones 4" , ma non si rende conto che quella magia della delorean dmc-12, o di quell’arca perduta non si ripeterà più. Ora, non vorrei essere assolutista più di quanto non lo sono gia, ma secondo me sarebbe un gravissimo errore (anche se debbo ammettere che almeno nel caso di guerre stellari non è stato così).
Comunque, credo che chi leggerà questo post, non possa non essere in accordo con me sul fatto che quelle storie sono uniche, e sono belle coì come sono, quindi perchè rovinarle con un sequel?

Citazione:

– Pesante? Perché usate sempre questo termine? Avete problemi con la forza di gravità, nel futuro? – Doc a Marty.

Ritorno al futuro

Così vicino che non sò quanto lontano…

Ciao,
    non ho mai dedicato un post alla mia ragazza, forse perchè so che non lo leggerà, perchè lei non è tipa da internet… Insomma, non ho mai dedicato un post alla persona che più di tutte è vicina al mio cuore.
Di tutte le cazzate che ho fatto negli ultimi anni solo lei è riuscita a capirmi, a comprendermi. Ricordo che la mattina del mio 22 esimo compleanno, una fredda mattina di dicembre, apro gli occhi e me la vedo li, con il suo bel visino, i suoi capelli che cadono sulla mia faccia, e mi avvolgono in un bacio… Prima di lei i miei sentimenti per una persona si fermavano al solo aspetto estetico e sessuale, ma lei, con il suo candore, con i suoi sorrisi, con il suo corpo mi ha fatto scoprire un’altra dimensione di amore. Dietro ad ogni gesto, sotto ad ogni vestito esiste un amore che non avrei immaginato prima…
Sono due anni e qualcosa che siamo insieme, e ancora i miei occhi la vedono come fosse il primo giorno, con il suo giubbotto nero, le scapre bordeaux, il maglione blu ed i jeanz scuri…

Per oggi basta, sennò poi divento troppo melenso…

Silvia, Questa canzone è per te:

Tears Of The Dragon Lyrics
(Bruce Dickinson)

For too long now
There were secrets in my mind
For too long now
There were things I should have said
In the darkness
I was stumbling for the door
To find a reason
To find the time,the place,the hour
Waiting for the winter sun
And the cold light of day
The misty chost of childhood fears
The preessure is building
And I can’t stay away
I throw myself into the sea
Release the wave
Let it wash over me
To face the fear
I once believed
The taers for the dragon
For you and for me
Where I was
I had wings that couldn’t fly
Where I was
I had tears I couldn’t cry
My emotions
Frozen in an icy lake
I couldn’t feel them
Until the ice becan to break
I have no power over this
You know I’m afraid
The walls I built are crumblig
The water is moving
I’m slipping away
I throw myself into the sea
Release the wave
Let it wash over me
To face the fear
I once believed
The taers for the dragon
For you and for me
Slowly I awake
Slowly I rise
The walls I built are crumblig
The water is moving
I’m slipping away
I throw myself into the sea
Release the wave
Let it wash over me
To face the fear
I once believed
The taers for the dragon
For you and for me

Vaffanculo

Lo dovrei aver fatto anni fa, ma ho sempre voluto trattare le persone in guanti bianchi. Sabato, però ho trovato il corgaggio e l’ho fatto, ho mandato a fanculo la persona che odio. Bella sensazione quando ho spinto invia, bum, invio/ricezione completato. Vai a Fanculo vai a fanculo Lasciami in pace, lasciami stare. Mi hai rotto il cazzo con le tue mail. Quello che è successo è stato, spero, la fine di un lungo percorso. Dolore e sofferenza nella mia anima, ma ora, liberazione. Ancora una cosa: Vaffanculo!

Vaffanculo con le tue facce false
Vaffanculo con il tuo tono sommesso
Vaffanculo alla tua voce
vaffanculo alla tua insistenza
vaffanculo alla tua immagine
vaffanculo ai tuoi consigli del cazzo
vaffanculo a tutto quello che mi hai detto

Io ti odio brutto pezzo di merda.

Il post di oggi finisce quì.

La canzone che ascolto oggi è FIST linea 77 2005

…sempre quel porco di tre lettere…

Sembra facile, ma non lo è. Vai all’uni, consegni la domanda di laurea, parli con il prof, ed il gioco è fatto (questa era la tesi). Arrivi in segreteria:
Domanda: Buongiorno, scusi, vorrei sapere se le mie copie della tesi che ho consegnato vanno bene.
Risposta: Aspetti che guardo, no, non vanno bene la data è 2004/2005, lei non può presentare la tesi con una data diversa…
IO: La data è quella perchè l’ho consegnata nella sessione di laurea precedente.
Segretaria: Capisco, ma lei non può presentarsi alla tesi con un prospetto di un anno diverso, lei dovrà fare aprire la rilegatura, cambiare la data, e far rifirmare il prospetto dal suo professore della tesi.
IO: Va bene.

Me ne vado…

Ecco i miei pensieri: Ma porca quella Mad… Mannaggia Krist, Porco porco porco quella sverginata della… che je brucio la fregna incu… da una mandria di soldati froci che si spartiscono le membra putrefatte di quello che è stato croc…

A quel punto mi dirigo dal prof…

Tutto questo perchè mi sono fidato di un cazzo di segretario che mi aveva detto che non c’erano problemi per la data…

Ho bestemmiato, Ma Dio e i santi non centrano, in realtà sono arrabbiato con me stesso… Perchè le cose le devo sempre fare di corsa e all’ultimo minuto? Perchè ci sono sempre mille cazzo di complicazioni?
Io non ho la risposta, voi?

Giorni

Ciao,
Ci sono dei giorni in cui mi sento molto giù. L’esame (della mia vita) si avvicina, ed il mio cuore comincia a palpitare come un pazzo. Vicende personali questa mattina hanno gonfiato il mio cervello di rabbia, e anche un po’ di dolore. E’ stato arduo studiare, ma almeno mi sono distratto dai brutti pensieri che non riesco a scacciare dalla mia mente.
Il sole splende alto fuori dalla mia finestra, e il cielo è così bello. Trattori nelle lontananze spandono il loro rumore per la mia strada, e tutto si colora di un carattere bucolico. Quando penso alla campagna mi viene da pensare ai miei nonni. A mio nonno in particolare. Nella mia campagna ho ancora alcune sue viti e alcuni suoi ulivi. Quel mondo fatto di spensieratezza sembra lontano milioni di chilometri… Ricordo il tuo viso ai tempi della malattia, ero piccolo, avevo sei anni, e non ricordo più la tua voce. Un po’ come Forrest Gump dico che è strano quello che ti rimane in mente da piccolo. Ricordo di quella volta in cui nonno mi prese, mi ficcò sulla uno verde dove c’era la cassetta di Adriano Celentano che suonava Azzurro, dopo di che suonò a mia madre e gli disse che stavamo andando a prendere nonna che torna dal lavoro… Bei ricordi che non voglio dimenticare, quasi delle lacrime scendono dai miei occhi al solo ricordare, emozioni tanto forti che il mio cuore quasi esplode nel ricordarle. Bei ricordi non incruditi dalla farsa della vita. Bei ricordi, che purtroppo sento ogni giorno più lontani, sotterrati sotto cumuli di roba. Oggi dalle mie mani esce tristezza e malinconia, dita che tamburellano sulla tastiera e che vogliono dimenticare i momenti del cazzo che mi sono capitati in questo 2006. Voglio dimenticare tutte quelle cazzo di persone che hanno fatto del male a me e alla mia ragazza. Voglio dimenticare, o perlomeno sostituire i momenti del cazzo che hanno invaso il mio presente. Voglio che finisca questa farsa dei falsi amici che ti cercano perché vogliono arrivare a qualcos’altro. Basta!

Ora mi rivolgo a te, che non so se leggi il mio cazzo di blog. Voglio diti una cosa, lascia in pace la mia vita. Lasciami vivere in pace con me stesso. Solo perché sei rimasto solo, non è detto che tu debba tormentare gli altri. Vaffanculo e non rompere più le palle con e-mail a cui tanto non risponderò. E semmai lo farò ti tirerò addosso tutta quella merda che ti ho risparmiato l’ultima volta che abbiamo parlato. Sparisci, salva quel poco che ti è rimasto della tua dignità (se ce l’hai mai avuta).

Modi di vedere.

Salve,
    La domanda che corre per la mia mente negli ultimi tempi è questa: A chi cazzo mai dovrebbe fregare quello che scrivo sul blog? E’ una domanada a cui non sò rispondere. E’ certo che questo mio piccolo spazio nella web-marea, per citare una frase di Ska, ha avuto un effetto rilassante sulla mia vita, sui miei nervi.
Comunque, perchè a chi legge dovrebbero interessare le mie vicende, i miei problemi? Delle volte mentre scrivo ho l’impressione che i miei problemi siano enormi, insormontabili. Anche nei blog che leggo in giro vedo che + o – c’è la stessa aria.
Problemunchi su problemunchi che si accalcano in migliaia di pagine web, come se questo egoismo di fondo, questa comunità di "piccoli dispiaceri" fosse la cosa che ci tira su… (non a caso mal comune mezzo gaudio).
L’altro giorno riflettevo su quelle famiglie che hanno lo sfratto, su quei papà e mamme che non riescono ad arrivare alla fine del mese, secondo me, quelli sono dei veri problemi. L’aids, la fame la sete, tutte quelle persone che non devono lottare per star bene, ma per sopravvivere, quelle si che avrebbero da raccontare il loro problemi… Oppure no. Non li raccontano, non lo fanno, perché non vogliono, o perchè non ne hanno la possibilità.
Credo che anche nei nostri problemi, siamo lo stesso dei privileggiati-fortunati, e credo che, almeno per quello che mi riguarda, non è sbagliato lamentarsi, ognuno è libero di fare quello che gli pare, ma almeno chi silamenta (quindi anche io) dovrebbe avere una certa continenza, anche in rispetto di chi ha problemi maggiori e di chi non può farlo.

Tutte queste non vogliono essere riflessioni x verità assolute, anzi, non c’è niente di più flessibile di un pensiero come questo. Le interpretazioni che do possono essere condivise o meno, e per questo, se quello che leggete non lo condividete o non vi piace, potete commentarlo, oppure potete semplicemete chiudere la pagina.

La canzone di oggi è Wasting Love Degli Iron Maiden