Tempi andati

Ciao,
    parlo a chi leggerà come se stessi parlando con me stesso, tanto per essere sinceri. Non scriverò molto, perchè non ne ho voglia stamattina.
Ieri sera parlando con un mio vecchio amico ripensavamo ai tempi andati, alle scorribande che facevamo, alla spensieratezza di quei tempi. Il mondo, questo paese, era nostro, eravamo gli unici possessori delle nostre vite… Ricordo quei tempi andati come se fossero l’altra settimana, ricordo le notti alcooliche passate ai cigni o a vagabondare per Fabrica. Ricordo i discorsi che si facevano: i racconti delle scorribande di gente grezza che menava a destra e a manca, degli amici ubbriachi che vomitavano, delle ragazze che giustificavano le loro cazzate con la scusa dell’alcool… Ricordo me che volevo ottenere un pò di consenso attraverso la grezzità, quel Raffaele coglione che si ubbriacava e si spalmava per terra su qualche curva, che si addormentava su qualche divanetto di discoteca alla faccia del divertimento… Anche il cielo era diverso, le stelle in quel periodo sebravano più lucenti, e le ragazze più inarrivabili.
Nemmeno la compagnia è rimasta la stessa, le nostre vite si sono trasformate, i volti delle persone che conoscevo si sono fatti color seppia, come in una foto sbiadita della nonna.
Anche la mia foto si è ingiallita, i contorni, ormai, sembrano non distinguersi più dallo sfondo, ed il passato, piano piano, ha inghiottito tutto quello che ero.

Oggi vorrei salutare un ragazzo che conosco da qualche anno ormai…
Questo ragazzo ha avuto un incidente di percorso, ed ora sta un pò rotto…
Cmq confido nella sua forza d’animo, e l’ultimo pensiero della mattinata
va a lui: Un grande augurio di pronta guarigione
Stè!

P.s. Se nun te scocci qualcosa non sei contento eh?

Annunci

Un pensiero su “Tempi andati

  1. beh, è inevitabile dire che sono cambiati i tempi. E’ banale dirlo ma per me l’11 settembre ha fatto tabula rasa del passato, su tutti i temi che ci circondano. Moda, musica, film, cronaca… non c’è più spensieratezza e i programmi televisivi, oggi, riescono a cambiare radicalmente le nuove generazioni.
    Noi ci divertivamo con poco (ti ricordo che la prima volta che ci siamo incontrati, ero fidanzato dalle tue parti) e avevamo ancora il lusso di dichiararci a tu per tu con le ragazze, cercando di essere il più interessante possibili per catturare l’attenzione.
    Oggi invece devi vestirti alla moda, non devi essere in molte cose e abbondare su altre. E soprattutto, oggi c’è tanta NOIA!

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...