Un giorno come tanti altri

Sveglia,
    computer, Iron Maiden, The Prisioner. E’ domenica, e ho le gambe che non riescono a stare ferme, non ho voglia di stare a casa, non ho voglia di farmi delle paranoie, vorrei uscire, prendere il cinquino e ruzzare per Fabrica, Ma non c’è nessuno, L’anziano dorme, Ciccino pure, e io so l’unico stronzo che è tornato alle 2 di notte ieri sera… L’italia ha pareggiato e in giro non c’era nessuno che festeggiava… Per fortuna che c’erano i buoni vecchi Fornaro e Primitivo che mi hanno accompagnato in un giro attraverso i paesi limitrofi ed infine al forno, due cornetti caldi e poi a nanna! Debbo dire che mi serve una serata distruttiva stile cena distruttiva in casaletto, 126 bis e Iron Maiden.

"Tonoght I’m gonna break myself for fist"

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...