Vuoti a perdere

Salve,
    vi è mai capitato di scolarvi una bottiglia e guardarne il fondo? A me si, molte volte. L’amicizia è come una bottiglia, ci si può attingere finchè ce n’è, ma poi bisogna stare attenti a non lasciarla finire avendo cura di rimpinguarla di tanto in tanto.
Di "bottiglie vuote" ne ho viste tante, delle volte per colpa mia, delle volte per colpa degli altri. Di tante persone che abbiamo vicino nella vita, solo poche continueranno a camminare insieme a noi, magari per percorsi che non seguono il nosro, ma comunque vicino a noi.
Ora, io non credo alle cose che durano per sempre, e nemmeno voglio sperarci. Ho imparato che nessuna cosa sopravvive al tempo, tantomeno l’amicizia.
La realtà, anche se qualcuno non vorrà ammeterlo è che siamo tutti più o meno opportunnisti. Anche nelle amicizie più strette, ci sono delle asimmetrie. Magari in un gruppo di 4 persone 2 legano di più, o due si sopportano di meno, ma se c’è il rispetto, tutto si può superare.
Quello che accade, sempre più spesso, però, è che i problemi, non vengono portati alla luce e discussi assieme, ma vengono a crearsi faide che logorano i rapporti anche quelli più stretti.
Troppe voci tuonano da dietro, senza motivazioni, e senza nemmeno il diritto di parlare.
Sono sopravvissuto a diversi "gruppi" adattandomi, cercando di mediare, e magari andandomene. So anche cosa vuol dire essere solo, e so bene quale parte scegliere.
Il fatto è che ci sono troppe mire, e troppi interessi in gioco, anche (soprattutto) nell’amicizia.

Magari non basta tendere una mano ad un amico, magari non basta essere presenti nel momento del bisogno, magari, quello che basta è il non giudicare, è l’interessarsi alla persona cara ma senza invaderne i propri spazi. Basterebbe ascoltare un po di più e parlare un po di meno.

Chi trova un amico trova un tesoro, chi trova un tesoro si scorda dell’amico.

Stupida frase, ma vera.

Annunci

3 pensieri su “Vuoti a perdere

  1. LA FRASE DEL TESORO PUO ESSERE VERA O MENO MA SU ALCUNE COSE CHE HAI DETTO DELL’AMICIZIA NON HAI TUTTI I TORTI, A VOLTE BASTEREBBE ASCOLTARE DI PIU E QUELLO LO SI FA POCO MA A VOLTE SERVIREBBE CHE QUALCUNO PARLI DI PIU PER ASCOLTARE. è VERISSIMO CHE SONO UNICHE E RARE QUELLE AMICIZIE CHE TI ACCOMAPGNANO PER IL TUO CAMMINO E POSSO DURARE PER SEMPRE O MENO MA L’IMPORTANTE è CHE NON CAMBINO DA UN GIORNO AD UN’ALTRO COME FORSE ATE è CAPITATO.A VOLTE NELLE AMICIZIE SI TRATTA DI RISPETTO RECIPROCO, DI FIDUCIA, DI ONESTA E DI PAZIENZA… POI SE SI LITIGA O MENO A VOLTE SERVE, FA CAPIRE MOLTE COSE E PUO DISTRUGGERE O FAR MIGLIORARE UN RAPPORTO. PER MIA FORTUNA LE VOLTE MAGGIORI SONO QUELLE CHE è MIGLIORATO MA OGNI PERSONA è COMUNQUE DIVERSA ED HA IL SUO CARATTERE E I SUOI PROBLEMI ED UNA SPALLA AMICA A VOLTE SERVE ANCHE SOLO PER FARSI FORZA DA SOLI…. BACI RAF LA GUENDY

    Mi piace

  2. aaah, mi mandi a nozze con questo post perchè ultimamente anch’io ho avuto delusioni di questo genere, fermo restando che mi assumo la mia colpa senza tentare scappatoie.

    quello che mi fa male, purtroppo, è vedere persone che vogliono fare le veci delle altre oppure un amico colpito in prima persona da un mio comportamento,rimanere offeso per oltre un mese.
    ho scritto un post a riguardo (quello su Tommasi) in cui dico che, in tanti anni che esco con le stesse persone, al primo sgarro che ho fatto, sembra che alcune di loro si siano dimenticate del passato.Come Tommasi che con la Roma ha fatto grandi campionati ma al momento dell’infortunio, nessuno si inculava più.
    Ci ho sofferto, forse ci sto ancora soffrendo per quello che è successo e per il comportamento di un paio di persone. Mi piacerebbe avere, come si dice, “la botte piena e la moglie ubriaca” ma so che con il tempo, forse, avrò entrambe le cose o almeno una botte a metà. L’impegno per riconquistare un’amicizia ce lo metto, e tanto, ma se non trovo feedback dall’altra parte, di certo non ci insisto. La cosa brutta,e credo che sarà successa a chiunque, è vedere un amico che non ti parla perchè si sente toccato nell’orgoglio…e poi perdona qualsiasi cosa alla sua donna!
    io sono alla finestra, alla fine non ho voglia alcuna di passare da leccaculo…perchè la voglia di riparlare con una persona può essere anche confusa come ruffianamento.
    quello che mi dispiace, ripeto, è vedere un comportamento stronzo da parte di un amico che con tutta la vicenda non è segnato nemmeno come attore non protagonista.

    Mi piace

  3. QUESTO CHE HO LETTO OGGI è UNO DEI DISCORSI CHE TROVO PIù INTERESSANTI E CMQ NON è FACILE PARLARE DELL’AMICIZIA. L’AMICIZIA PUò ESSERE BELLA O BRUTTA MA L’AMICO DEVE FARE L’AMICO SOPRATTUTTO NEL MOMENTO DEL BISOGNO E IO NE HO VISTE TANTE DI PERSONE CHE NEL MOMENTO DEL BISOGNO SI DILEGUANO O TI RIDONO ALLE SPALLE…NON è FACILE QUESTO RUOLO PER NESSUNO MA SECONDO ME AVVOLTE L’AMICO SERVE PIù DELL’AMORE…IL BRUTTO PERò è CHE VEDO MOLTI GRUPPI DOVE CHI MANCA VIENE PRESO IN GIRO E IL GIORNO SEGUENTE TOCCA AD UN ALTRO FINCHè NON FINISCE IL GIRO E NON SI RICOMINCIA….QUESTO è VEDERE QUALCOSA DI VUOTO…STELLA!

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...