abbastanza ubriaco

Beh, sono abbastanza ubriaco da essere sincero anche con me stesso… sono tornato da una cena con i miei Amici, e sono felice. prima di andare a dormire ho letto il commento di due persone che, dopo tanto tempo, posso ritenere amiche e una felicità inaspettata ha pervaso il mio cuore. si perchè una piccola cerchia di amici, può cambiarti la vita. tra un rum e una pera, stasera ero felice, non pensavo ne al presente ne al passato, solo a quelle persone che erano li con me, a condividere lo stesso tavolo, lo stesso rum e lo stesso pane.
Io non sono un saggio del cazzo, ma ad una cosa posso arrivarci dasolo: questi momenti niente e nessuno potrà mai cancellarli dalla mia testa: le parole della ragazzadi Jones, l’essere amico sincero di giovanni, il ridere di stefano, la simpatia di mario e l’ospitalità e l’amiciazia di marco e di tutti, sono cose che danno forza e felicità al mio essere depresso.

Ho realizzato che in tutta questa merda, ci sono persone che tengono veramente a me, come la mia ragazza, senza di lei sarei lontano dall’aver capito molte cose, e sicuramente, sarei molto infantile e stupido, più di quanto lo sono adesso..

l’alcol pian piano si sta impossessando delle mie mani e dei miei pensieri, fra un pò sarò troppo ubriaco anche per scrivere….

il mio ultimo pensiero va la commento di guendy e stef, non potete neanche immaginare quanto io abbia apprezzato le vostre parole, avete riscaldato il mio cuore stanotte…

buona notte… il vecchio raf

paranoia sulla cassia bis

senza una fede che mi consoli, senza un mito ne un eroe nella mente. un involucro vuoto ripieno di niente. non c’è nemmeno la voglia di parlare o scrivere. nessuno può riempire il mio vuoto, perchè forse è proprio il vuoto che riempie me ed i miei giorni. unica consolazione i buoni vecchi maiden che da qualche anno a questa parte scandiscono il mio tempo. iron metal nella mia mente, nei miei giorni. ieri sera tornavo da roma, mucchi di pensieri nella mia testa, stranamente l’acceleratore non si faceva pesante. i pensieri corrodevano il mio cervello, come acido muriatico sul metallo. alzo lo stereo per azzittirli, ma non c’è nulla da fare, la mente è sempre li. alzo a tal punto che dopo poco mi fischiano le orecchie, fa male, ma cerco di pensare al dolore e di concentrarmi sulla strada, e d’un tratto tutto resta immobile, come congelato, le luci dalla parte opposta della strada sono ferme e mi accecano. non ha senso. per un attimo lungo come una vita ho pensato a differenti versioni di me. come se tornando indietro si potesse rintracciare il punto in cui il futuro sarebbe cambiato. come in un film creo dei finali diversi per la mia storia fatti di donne e situazioni diverse. con la consapevolezza di chi lascia la strada vecchia per la nuova mi perdo in fantasticherie. tutto intorno a me ricomincia a scorrere, e per poco dentro al mio cuore c’è una grande consapevolezza.

prima o poi tutto si fotte o verrà fottuto, io non posso cambiare il passato

…poi tutto torna chiaro, i maiden suonano 22 acacia avenue, (il posto in cui devo andare) li troverò charlotte che mi tirerà su ad un buon prezzo…

(Magari Fosse Vero)

Gaia (piccola poesia bislacca)

Un cielo pieno di stelle
silenzioso ti circonda
puoi dir solo che son  belle
in questa notte profonda

Anche quando sei solo
e tutto va male
con la mente spicchi il volo
semplice volare.

Sogni di un passato
che non tornerà
ma non ti senti rattristato
per il tempo che verrà.

senti la pressione salire
nei tuoi reconditi pensieri
in questo fitto mare
di gioie e dispiaceri

odi chitarre il lontananza
ed il cuore si ravviva
come una piccola adunanza
in questa notte estiva

Vicino a questo mare
la luna che sull’acuqa brilla
mi sento di indovinare
nel pensar quanto sia bella

La bellezza della vita,
di ogni piccolo momento
sento nella  mia testa
aver un senso compiuto.

Riflessione From Fac

Stavo leggendo un post dal Faciolo dedicato alla sua ragazza faciolo.splinder.com/post/9354979 e mi ha fatto venire in mente quanta bellezza ci può essere nell’amore, a quanto è bello avere una persona per cui si è importanti.
Quando inizi una storia con una ragazza c’è tanta trepidazione, il cuore ti batte a mille, si apre un mondo di sapori ed odori che non conoscevi.
Senti la testa leggera, i tuoi passi si fanno meno faticosi, e anche questo cielo grigio sembra bello. Rileggendo il post mi viene in mente il cielo, le labbra della mia ragazza, il suo odore, la morbidezza della sua pelle. Quando non ti conosci e ti metti nelle mani dell’altro hai una sorta di forza che non controlli. E’ bello essere innamorati, capire che per quella ragazza non nutri solo attrazione fisica, ma che ti piace il modo con cui ti guarda, ti piacciono i discorsi che fà, e ti piace anche quando si litiga e poi si fa pace…
L’amore non è rosa e fiori, si basa su un compromesso tra due persone che per quanto uguali sono sempre differenti, e per quanto differenti sono un po uguali…

Auguro a chi leggerà questo blog di provare almeno per un attimo le sensazioni che ho provato io…

Saluti a chi è innamorato ed ha il coraggio di esporsi e lanciarsi in una storia!

Iron Maiden – The prisioner

Sono sulla mia strada, uccidere per vivere, far uscire la bestia che è in noi… Prendo un bel respiro, fuori da questo pianeta del silenzio,
mi ritrovo quì con la colonna sonora di una vita…
Prigioniero di un destino ch non voglio…
Io non sono un numero, io sono un unomo libero!


UP THE IRON’S

Iron Maiden – The Prisoner Lyrics

I'm on the run kill to eat

You're starving now you're dead on your feet

Going all the way nature's beast

Do what I want and do as I please



Run fight to breathe it's tough

Now you see me now you don't

Break the walls I'm coming out



Not a prisoner I'm a free man

And my blood is my own now

Don't care where the past was

I know where I'm going ... out



If you kill me it's self defense

If I kill you then I call it vengeance

Spit in your eye I will defy

You'll be afraid when I call out your name



Run fight to breathe it's tough

Now you see me now you don't

Break the walls I'm coming out



Not a prisoner I'm a free man

And my blood is my own now

Don't care where the past was

I know where I'm going ... out



I'm not a number I'm a free man

I'll live my life how I want to

You'd better scratch me from your black book

Cos I'll run rings round you

2 bottiglie di Rum e pera

Quest’oggi
tutto s’ infrange su una parete di ricordi,
ma non voglio ricordare,
non voglio farmi endovene di
passato e vecchi tempi.
Stanotte non ci sono doamnde esistenziali
con risposte pseudo-filosofiche.
Stanotte ci sono solo io,
con un braccialetto al polso destro,
con la fronte corrucciata
volta su di una tastiera
e la luce brillante del monitor.

Non volevo scrivere una poesia, ma ormai…

…a te buona notte non te lo dico…

Vi è mai capitato di commettere un errore strano del tipo salutare qualcuno che non avreste voluto? Beh stasera a me si, stavo dicendo buona notte ai miei amici e girandomi c’era questo testa di cazzo che non saluto e gli ho fatto "a te buona notte non te lo dico", così senza pensarci, non so ma questa mi sembra una benemerita cappelata… a voi?