Disarm you with a smile.

…certe volte, ti svegli, e ti vedi passare davanti agli occhi tutta la tua vita. E tutto, perché hai ascoltato una canzone. Brividi salgono su per la schiena, ti rendi conto di quello che hai perso e di quello che ancora devi trovare. E cerchi. Cerchi di fare un sorriso, come se tutto dipendesse dalla tua gioia. Ma guardi le foto e capisci che tutto ormai è bruciato. Alzi la testa come a trattenere il pianto, e ti senti un po un assassino che ha ucciso tutti i ricordi. Vorresti fare quel sorriso, ma non ci riesci. Un riff di chitarra ti entra nel cervello e non te ne puoi liberare… Infondo, però, oggi è lunedì, ti rendi conto che la tristezza è normale, è normale sentire freddo. Ti dici che i brividi sono per il freddo, ma ti stai prendendo in giro. oggi il tuo cuore urla come un dannato, e non c’è donna che possa allietare la tua agonia… vorresti che una voce amica, calda ti avvolgesse, ti manca quel senso di protezione che avevi, vorresti che qualcun’altro ti facesse il sorriso che non sei riuscito a fare.
Accendi il pc, sono giorni che riesci ad ascoltare solo Gli Smashing Pumpkins, l’altra musica che ascolti è solo una facciata…
Vorresti che avessero inventato una pillola per dimenticare, e come in quel film “se mi lasci  ti cancello” cerchi di rifugiarti in un ricordo felice, ma  piano piano, tutto collassa su se stesso, implode.

Imploso.

I cigni, 5 anni dopo…

…torno in discoteca dopo quasi 5 anni. Entro nella sala, mi si schiude un mondo che non ricordavo più. Ragazzine, vecchi del cazzo, persone ubriache, cozze pazzesche, gay, insomma, un concentrato di persone di tutte le razze. Non ero più abituato a quel tipo di musica. L’ultima volta che ci sono andato, ancora si fumava…
Bevo un po, sfoggio una faccia di culo pazzesca, inizio a ballare… Giravo e rigiravo mi strusciavo prima su quella, poi sull’altra ragazza, qualcuna mi respingeva, a qualcuna facevano piacere le mie avance… di colpo, le 5.
Compagni di serata, Stefano e Ferrelli, debbo dire che grazie a questi due baldi giovani ho speso, un botto di soldi, ma ne è valsa veramente la pena…

Di oggi, che dire: pare che un rullo compressore mi sia passato dentro al cervello e l’unica cosa che riesco a sentire (come quasi per disintossicarmi dalla musica discotecara) sono gli Alice in Chains…
Infondo, di polli ieri sera, ne ho visti tanti…

On air: Roosters, Alice in Chains

the early days

…Cristina e Iole, due ragazze con una bellezza particolare, l’una col silenzio di chi guarda per anticipare le mosse, l’altra con il coraggio di chi non vuol sembrare timida.
Ho fatto una lunga chiacchierata con queste due ragazze, e debbo dire che in questo caso, parlare, comunicare, mettere in comune, mi è piaciuto moltissimo. Sono stato di un bene dell’anima. Due sguardi che mi perforano il cranio…
Un rum e pera, una grappa alla gianduia, volti nuovi, una cena tra amici di quelle più belle.
Stasera, sono stato benissimo… Non so che impressione ho fatto, se buona o cattiva, ma in realtà non è che me ne importi così tanto se dovessi rivederle domani, o se non dovessi rivederle mai più, avrò il ricordo di due visi, di una serata, molto bella.

What you see is what you get!!!

Raf.

il Gusto

…eppure la sento, la voglia di riprovarci, di rifare un po’ il pazzo vestito preciso ma che ascolta gli Iron Maiden a “tortore” (“ad alto volume” ndr.) nella macchina.
Laureato, con una certa cultura, ma allo stesso tempo grezzo, uno che non disdegna le serate alcoliche con gli amici, davanti a due colonne di birra…
La sento la voglia di evadere di riprendere il terreno che ho perso… I’m Here to claim my Land!!!

My own land has closed its gates on me
All alone in world, it’s scaring meI am here to prove you wrong
I’m accused of something I live for

In my dreamland, there’s one who understands
A friendly soul, trusting life in your hands

Yes, I gave it all I can
Now it’s invaded by a stranger

Keep in mind what you have heard today
You might find that you are not so brave
Are you man enough, carry the load all alone
When others have your own

My old land is but a pile of sand
Cold and bare but something still is there

Yes, I gave it all I can
Now it’s invaded by a stranger

Keep in mind what you have heard today
You might find that you are not so brave
Are you man enough, carry the load all alone
When others have your own

I’m a true patriot, you are my land,
you were my soul, you’re all I’ve had
Now I am here, and I want it all back

In my dreams, I climb the hills I see
and let a gentle breeze lead me to
plains I once have seen and
clear blue sky, I swim in lakes I find
I build a house right there
that you can’t take away,never take away

I am here to claim my land
you can’t keep me away,forever

Keep in mind what you have heard today
You might find that you are not so brave
Are you man enough, carry the load all alone
When others have your own

Sonata Arctica – My Land

Reach out

Che vita! Ormai parlo attraverso i testi delle canzoni. Stamattina appena sveglio volevo sentire qualcosa che non ascoltavo da molto tempo. Metto su il cofanetto degli Iron’s e ascolto Reach Out, cantata da Harris, non avevo mai badato al testo. Così mi prende lo sfizio di cercarlo su internet. Leggo e traduco, un testo proprio da B side per gli Iron… Magari non parlerà di notti e omicidi, ma proprio non so perché annoverarla tra le B side, è una canzone bellissima, almeno a mio parere, sicuramente, a livello di testo, molto meglio di Wasting Love.
Ora, proverò ad allungarmi.

It’s over my head, and I don’t seem to understand.…But I’m reaching out… to undestand!!!

(Colwell)

It’s over your head
And you don’t seem to understand
One word I say
And you can’t live your life
Trying to run away

You’re fighting your friends
You’re wearing everybody out
But it never ends
You’re wearing me out

[Chorus:]
Come on
Reach out
And let somebody in your life

Don’t get me wrong
You always apologize
It’s just your way
Of making a scene
You need to be loved
It’s not such a crime

[Chorus]

Over your head
You just don’t seem to understand
One word I say
And you can’t live your life
You got so much love
It’s burning inside

[Chorus]Reach out – Iron Maiden

Gli Anni – 883

Stamattina mi son svegliato così, volevo scrivere un post sull’amore, ma è uscito fuori questo…

Per sempre nostalgico.

883 - Gli Anni

Stessa storia, stesso posto, stesso bar
stessa gente che vien dentro consuma
poi va
non lo so che faccio qui
esco un po'
e vedo i fari dell'auto che mi
guardano e sembrano chiedermi chi
cerchiamo noi
Gli anni d'oro del grande Real
Gli anni di Happy Days e di Ralph Malph
Gli anni delle immense compagnie
Gli anni in motorino sempre in due
Gli anni di "Che belli erano i film"
Gli anni dei Roy Rogers come jeans
Gli anni di "Qualsiasi cosa fai"
Gli anni del "Tranquillo, siam qui noi"
Siamo qui noi
Stessa storia, stesso posto, stesso bar
una coppia che conosco c'avran la mia
età
come va salutano
così io
vedo le fedi alle dita di due
che porco giuda potrei essere io
qualche anno fa
Gli anni d'oro del grande Real
Gli anni di Happy Days e di Ralph Malph
Gli anni delle immense compagnie
Gli anni in motorino sempre in due
Gli anni di "Che belli erano i film"
Gli anni dei Roy Rogers come jeans
Gli anni di "Qualsiasi cosa fai"
Gli anni del "Tranquillo, siam qui noi"
Siamo qui noi
Stessa storia, stesso posto, stesso bar
stan quasi chiudendo poi me ne andrò a casa
mia
solo lei davanti a me
cosa vuoi
il tempo passa per tutti lo sai
nessuno indietro lo riporterà
neppure noi
Gli anni d'oro del grande Real
Gli anni di Happy Days e di Ralph Malph
Gli anni delle immense compagnie
Gli anni in motorino sempre in due
Gli anni di "Che belli erano i film"
Gli anni dei Roy Rogers come jeans
Gli anni di "Qualsiasi cosa fai"
Gli anni del "Tranquillo, siam qui noi"
Siamo qui noi

Ore 05.00 apro gli occhi

Ore 05.00
Apro gli occhi, sono come in trans, penso a qualche donna, a qualche ragazza, mi faccio dei film personali. Penso a questa o quella caratteristica, alla dolcezza di alcune donne, alle movenze, alle mani. Tutto sembra come impastato, viscoso. Ho l’impressione di essere rimasto indietro, come se ad un certo punto tutto fosse balzato avanti di colpo.
Ma va bene, penso che in fondo è quello che ho sempre voluto, rimanere un po da solo riuscire a schiarirmi le idee. Ieri parlando con un amico, sono arrivato a capire una piccola verità: tutta la rabbia che rivolgo verso il mondo, verso gli altri, non serve a nulla. In un rapporto di causa effetto, l’unica rabbia che avrebbe senso è quella contro se stessi, ma fino ad un certo punto. Come dice Ska bisogna arrabbiarsi con se stessi, anche molto, ma poi bisogna sapersi perdonare, bisogna guardare avanti alla vita.
Come dicevo qualche tempo fa, sono stato arrabbiato per troppo tempo, ora è il momento del perdono.

Davanti alle mie paure (bullet with butterfly wings)

Davanti alle mie paure
da solo
ecco il mio fanstasma ricomparire
di nuovo
Sono quì con tutta la mia rabbia
testa alta
stavolta non sono abbattuto
arrabbiato
deluso e un po confuso
stavolta
non mi lascerò fregare dalla malinconia
ora
lotto con tutte le mie forze
combatto
senza tregua per raggiungere i miei risultati.

Incrociamo le dita

“Bullet With Butterfly Wings”

The world is a vampire, sent to drain
Secret destroyers, hold you up to the flames
And what do I get, for my pain?
Betrayed desires, and a piece of the game

Even though I know – I suppose I’ll show
All my cool and cold – like old job

Despite all my rage I am still just a rat in a cage
Despite all my rage I am still just a rat in a cage
Then someone will say what is lost can never be saved
Despite all my rage I am still just a rat in a cage

Now I’m naked, nothing but an animal
But can you fake it, for just one more show?
And what do you want?
I want to change
And what have you got, when you feel the same?

Even though I know – I suppose I’ll show
All my cool and cold – like old job

Despite all my rage I am still just a rat in a cage
Despite all my rage I am still just a rat in a cage
Then someone will say what is lost can never be saved
Despite all my rage I am still just a rat in a cage

Tell me I’m the only one
Tell me there’s no other one
Jesus was the only son, yeah.
Tell me I’m the chosen one
Jesus was the only son for you

Despite all my rage I am still just a rat in a cage
Despite all my rage I am still just a rat in a cage
And someone will say what is lost can never be saved
Despite all my rage I am still just a rat in a cage

Despite all my rage am I still just a rat in a-
Despite all my rage am I still just a rat in a-
Despite all my rage am I still just a rat in a cage

Tell me I’m the only one
Tell me there’s no other one
Jesus was the only son for you

[x4]
And I still beleive that I cannot be savedSmashing Punpkins