Uno incasinato che incasina

…ieri sera, nella mia macchina, parlavo del fatto di essere lunatico, del fatto che certe mattine ti alzi e ce l’hai con il mondo, poi, dopo un attenta riflessione, scopri che il mondo non centra un cazzo e che in realtà ce l’hai con te stesso per qualcosa che hai/non hai fatto, detto/non detto…

Oggi parlandone spero di fare un po’ come ne il Ritratto di Dorian Gray, cedendo alle tentazioni, cercando di fissare questo senso di, di, cazzo, non so nemmeno descriverlo, beh, comunque, di fissare questo senso che non riesco a descrivere su questo post, per esorcizzarlo, per mandarlo via.

Ieri sera, sempre nella mia macchina si parlava del mio comportamento, io dicevo di essere freddo, invece mi è stato risposto che non sono freddo, ma trattenuto e che dovrei lasciarmi andare. A dir la verità, questa parola, questa frase mi è rimasta impressa, molto impressa.
Poi ieri, non è stata una giornata proprio lineare, un messaggio in particolare mi ha fatto riflettere, e la mia risposta a questo messaggio è stata quanto di più giusto e freddo potessi rispondere.
Poi, ho l’urgente necessità di fare un po di pulizia di cd nella mia macchina (ma la mia macchina urge anche di una bella lavata all’esterno).

Oggi sono confuso, ma non troppo e una frase in particolare descrive quello che provo:

Che importa quanto tempo sia effettivamente trascorso? Soltanto gli esseri superficiali hanno bisogno di anni per liberarsi di un’emozione. Un uomo che sia padrone di se stesso può mettere fine a un dolore con la stessa facilità con cui può inventare un piacere. Io non intendo di essere alla merce delle mie emozioni; intendo di servirmene, di goderle e di dominarle.(Dorian Gray)

In base a ciò, da questo estratto da “il ritratto di Dorian Gray” sono padrone di me stesso, ma allo stesso tempo un po’ schiavo…

Vabbè, sto facendo un discorso difficile che mi incasina di più, che non mi porta da nessuna parte, anche se non è che io volessi arrivare da nessuna parte, volevo solo sfogarmi un attimo con qualche citazione, un discorso tranquillo isomma….

Adoro i piaceri semplici, sono l’ultimo rifugio delle persone complicate.
Oscar Wilde, Il ritratto di Dorian Gray.
Annunci

3 pensieri su “Uno incasinato che incasina

  1. …in effetti, riflettendo su quello che ho scritto è vero, c’è qualcosa che non riesco a dominare e che prescinde dalla mia volontà…

    Tempo, è questo che mi serve.

    Raf.

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...