La mia storia del mio mondo virtuale

Salve,
mi chiamo (come è noto) Raffaele, e curo questo blog da un anno e mezzo ormai. Questa mattina mi ritrovo davanti alla tastiera per raccontarvi un po’ della mia storia e un po’ di questo mio mondo virtuale che ho “creato” da quando ho aperto il blog.
Navigo in rete dal lontano 1997 quando su Marte venne inviato il robot Pathfinder.
A quei tempi avevo un modem a 14400 Kbps, un 486 sx2 della Compaq (ancora ce l’ho e funzionante) e navigare nel web 1.0 era la cosa più lenta del mondo, per caricare le immagini (di bassa qualità per giunta) ci voleva un millennio, ma era bello, era bello da morire navigare, usare yahoo o altavista come motori di ricerca. Ma gli alti costi per gli abbonamenti, e per le vicissitudini burocratiche dovute alle incompetenze di telecom Italia disdissi l’abbonamento.
Nel 1997 riprese la mia avventura in internet. Dopo il periodo di distacco a causa degli abbonamenti costosi e dalle tecnologie non troppo all’avanguardia, ripresi a navigare col mio stupendo pentium @ 166 MHz overclockato @ 200 MHz , equipaggiato con un modem a 56k che utilizzava il protocollo challenge handshake; a quel tempo gli abbonamenti internet erano diventati gratuiti (e lo sono ancora oggi), solo si pagava/paga il tempo della connessione internet al provider.
Finito il tempo del pentium 166 mi comperai uno stupendo pentium II @ 233 MHz che sostituii subito con un Celeron @ 466 con ben 96 MB di ram e una magnifica 3dfx Voodoo 3 3500, ci navigai scaricando saltuariamente da Napster musica e altri software, siamo negli anni 2000. Grazie a queste tecnologie non avanzatissime mi accostai a quella che nella mia vita sarebbe stata la musica di ogni giorno: il metal.
Passarono diversi anni fino al 2005 in cui mi comperai il mitico sempron 2200+ una scheda madre ASrock, 756 MB di ram DDR e una scheda video Radeon 9200 se. In questi anni, dato il fatto che mia sorella doveva fare la tesi, e di lì a poco l’avrei fatta anche io, ci siamo abbonati ad Alice flat.
Nel 2005 si avviò un massiccio processo di “internautizzazione” i cui frutti sono visibili ancora oggi. Dopo un breve periodo servito per orientarmi nel web 2.0 sono approdato ad aprile 2006 nel mondo dei bloggher. E’ iniziata così la mia terza avventura nel mondo virtuale.
Creai questo blog, iscrivendomi a Splinder con il soprannome “Walksalone”, anche se da anni il mio nome nella rete era RaffaeleUds, ovvero il mio nome reale con il suffisso U.d.s. (uomo davvero stronzo). Ho utilizzato questo blog per un anno, dopo di che verso marzo 2007 ne ho aperto un secondo (www.necessariamenteme.spaces.live.com) e un terzo, che però ho deciso di non divulgare. Nel frattempo a marzo 2007 il mio sempron ha smesso di funzionare definitivamente a causa della rottura del core, ovvero una scheggiatura sul die, Cosa che però non mi ha arrecato molto danno in quanto poco tempo prima (a gennaio) mi ero munito di un computer portatile Compaq nx6310 equipaggiato con tecnologia Intel Centrino. Siamo al giorno d’oggi (settembre 2007).

In questi 10 anni, 1997-2007 ho vissuto l’evoluzione del web in tutti i suoi aspetti, da quelli più belli a quelli più oscuri. Mi sono costruito un’identità virtuale, con un alter ego che in qualche modo rappresenta un evoluzione del mio io, una estensione informatica della mia personalità, il mio punto di contatto con il virtuale.
In questi 10 anni c’è stata un evoluzione inimmaginabile del modo di vivere internet, sono passato dalla semplice fruizione dei contenuti internet, alla creazione di contenuti web (come ad esempio questo blog).
Questo mondo virtuale è diventato la mia casa nello spazio e nel tempo. Da questo mondo virtuale riesco a raggiungere il mondo reale nell’arco di qualche click. La mia realtà si articola attraverso flussi di dati che si snodano da regioni diverse del pianeta. In questo dominio del virtuale-reale posso essere chiunque e dovunque, posso essere vicino alle persone che amo, ai miei amici di sempre, posso essere io, in tutte le mie propaggini.

Beh, è più di un ora che scrivo, ora debbo tornare al mio mondo reale.

See You InterSpace Cowboy
Annunci

3 pensieri su “La mia storia del mio mondo virtuale

  1. 1997, azzo!allora è da un bel pò che stai in circolazione!
    io dal 2000 e, per fortuna, le cose andavano già meglio rispetto ai tuoi inizi. mi ricordo ancora che, per cercare le info sugli Ash, dovevo scovare i siti più assurdi. Ora, invece, è tutto a portata di click
    Fac

    Mi piace

  2. ciao… mi chiamo pascqualoo ed ho iniziato la mia avventura nel web 2.o dall’ottobre 2005 con il mio blog.
    la cosa strana è che tutt’ora navigo con un 56k. ho un pc che funziona.
    conosco raf solo vitrtualmente. ah… e so che3 ve lo state chiedendo… già… sono qui perchè ho problemi con l’alcol.

    (è qui la riunione alcolisti anonimi, vero????!!!!)

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...