come se…

…dovessi per forza esprimere chiaramente quello che provo, quello che sento. Ma io son così, torbido e sfuggevole, e visto che non ce la faccio a mettere nero su bianco quello che sento, posso solo dire che ricordi e costrutti si accalcano indelebili nella mia mente dentro un contenitore detto nostalgia. Non ce la faccio ad esprimermi, ma forse perché il tutto è meno grosso e meno ingombrante di come vorrei farlo passare.

MI rendo conto che tanta parte della mia presunta nostalgia è solo il riaffiorare di qualche pensiero scardinato legato a qualche mia insicurezza, tutto qua.

E adesso a dirla tutta mi vien da ridere perché stavolta la decisione che ho preso sereno, senza fretta, andando piano, un passo alla volta, sta funzionando, sento che dentro me, anche se manca un po quel modo di sentire profondo che avevo, il tutto segue una logica. E’ conforme alla mia visione d’insieme. A quel disegno che intravedo e che mi spinge, stavolta, a non avere troppa paura, come se…

Annunci

Un pensiero su “come se…

  1. Talvolta esprimere ciò che si prova non è così semplice come potrebbe sembrare.
    Ben venga la nostalgia… ben vengano quei “brutti” pensieri… l’importante è avere la forza per scavalcarli.

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...