Che qualcuno mi salvi!!!

…mi tolgo le scarpe, sfilo il maglione, chiudo la tazza e mi ci seggo. Alzo il piede destro e sfilo il calzino, alzo l’altro piede e sfilo il restante. MI metto in piedi, accarezzo i bottoni della camicia, poi parta dal primo, quello vicino al collo e comincio a sbottonare. Spingo il bottone col pollice, cercando di farlo passare nell’asola controllando con l’indice. Un bottone dopo l’altro, lascio cadere la camicia a terra. Sbottono i pantaloni, me li tolgo. Rimango così, in mutande e maglietta davanti allo specchio, faccio qualche smorfia. Intanto, apro l’acqua nella doccia ed aspetto che sia calda. Rapidamente, mi sfilo le ultime cose che indosso, lascio cadere la maglietta vicino la camicia e mi sfilo i boxer. L’acqua aperta fa un rumore di scroscio, e piano piano il vapore sale verso l’alto. Mi infilo sotto la doccia. Sento il contrasto con l’acqua calda e il freddo del piatto per terra. Mi bagno un poco i capelli e poi mi metto sotto il getto chiudendo gli occhi. L’acqua sul mio corpo scivola leggera. Sento le gocce camminare sul mio corpo per poi cadere a terra. Le sento ora sul viso, poi sul torace, giù giù fino alla pancia, l’inguine la coscia, il ginocchio, il piede…

Penso.Che qualcuno mi salvi!

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...