Sabbia rossa

…lascio aperta la porta in modo da far passare le emozioni, le sento fluire come linfa, le sento insinuarsi negli anfratti dei miei pensieri per poi esplodere dentro un mare di parole. I miei pensieri, me, ascolto le mie parole e mi guardo. Sono cambiato, sono molto cambiato, sono più vecchio, e sento muoversi tutt’intorno la vita, mi guardo e vorrei parlarmi, ma la voce si confonde con la mia, è come se nessuno mi potesse sentire mentre le parole sfuggono dalla bocca. Non capisco se sono io quello. Lo guardo, gli guardo dentro gli occhi, ma lui non mi vede. E’ un sogno questo? Si sto sognando, non posso essere me e al di fuori di me, non posso parlare mentre sto già parlando. Ad un tratto il mio cuore… Un battito, scariche di adrenalina, sapore metallico in bocca… Il mio cuore si ferma e impone alla testa il silenzio. Pensieri su pensieri, fine. Non più linfa, ma veleno. Il cuore riprende, batte più forte e più velocemente, spinge il veleno all’interno delle vene. Gli occhi si colorano di un blu scuro… La mia calma? Dove è finita la mia verve? Perché, perché sento questo ribollire di frasi, parole e immagini che nessuno mi ha detto, che nessuno mi ha fatto vedere? E’ tutto dentro me, il veleno, la notte, la rabbia. Non posso più controllarmi, sento sfuggire dalle mani le redini del mio essere e mentre tutto comincia ad incrinarsi mi sento bene, mi sento io, anche nella mia antitesi, anche nella mia fine…
…ma poi, questo è solo il frutto di quello che ho scelto. In questa congiuntura faccio il punto, e mentre i miei occhi si riprendono il loro marrone, il cuore rallenta. Sento il vento passarmi tra le dita, mentre il sole laggiù si nasconde dietro le nuvole, per buttarsi nel mare. E mentre mi lascio riportare alla calma, alzo gli occhi al cielo, un po’ più su, e vedo far capolino la luna… …e i suoi capelli rossi come l’alba mi solleticano il viso. Cingo le mani sul suo viso e mentre il sole sparisce nella sua vastità, la luna lo segue nei suoi occhi e così mi perdo in un bacio tiepido in una giornata di mare d’inverno…
E tutto, ora, è calmo…

Annunci

2 pensieri su “Sabbia rossa

  1. Come commentare…T dico solo che quello che hai scelto, che abbiamo scelto è per me, quanto di più bello potesse capitare; e leggendo le tue parole, nella mia mente, la magia di quel momento, di quel sole che si perdeva tra cielo e mare, di quella luna pronta a prendere il suo posto, e di Te, accanto a me…
    Ti amo.
    Erika.

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...