La mia parte Splendente

…mentre le casse spingevano all’estremo l’intro di Sacred Worlds dei Blind Guardian, mentre tutti erano impegnati per i preparativi del capodanno, a dispetto di quanto è sempre successo negli ultimi anni, mi sono sentito parte della festa.
Ed è stato come quando senti cadere tutte quelle barriere che hai costruito nel tempo per difenderti, un gran crepitio seguito dallo schianto a terra delle macerie…
Non completamente sobrio, ma nemmeno ubriaco.
E quella sensazione di onnipotenza… Come se il tuo confine tra te e gli altri fosse venuto meno lasciando scoperta quella parte di te che per tanto tempo hai nascosto sotto cumuli di insoddisfazione e rabbia… E finalmente, dopo tanto sei riuscito ad essere quello che avevi dimenticato. E sentivi la vita di prepotenza scorrere per le vene… E ne volevi sempre di più, ne vuoi sempre di più…
Come se in realtà lo specchio avesse smesso di riflettere quello che sono e mi avesse mostrato quello che potrei essere, in questa strada fatta di gioie e dolori… Percorso in cui vado avanti digrignando i denti senza sentirmi perdente anzi, come se dentro me si riaccendesse quella parte sopita che arrabbiata scalpita per venire fuori, quella parte che a lungo è rimasta dormiente, quell’urlo che strozzato viene fuori dalle mie budella cercando una via di fuga per esplodere… Come se quella libertà provata mi rendesse quello che avrei sempre voluto essere. E per un attimo ti rendi conto che questa forma non ti si addice più. Che la crisalide deve trasformarsi in farfalla. O tutto o niente, o vita o morte…

E la doppia cassa torna a pulsarti nelle orecchie, e vorresti che tutto accelerasse di colpo, che si chiudesse questo maledetto ciclo per lasciare spazio a una nuova e spendente epoca, come dovrebbe essere, come è giusto che sia.

Ancora una volta: niente e nessuno può impedirmi di provarci e di cambiare, nessuno può impedire a una situazione di evolvere…

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...