E lo fai mentre fissi i tuoi occhi nei miei

Spingi il coltello fin dentro le carni.
E lo fai mentre fissi i tuoi occhi nei miei.
Hai preso la mia libertà e ne ha cambiato il volto.
Mi hai liberato lungo le strade delle mie notti alcoliche dove mi trascino come uno zombie. Ma tu lo sai, questo deve finire. E spingi ancor più dentro al mio petto il tuo coltello.
Mi hai tolto l’amore, hai distrutto i miei sentimenti lasciando null’altro che cenere.
E mi hai fatto schiavo di un’illusione dolciastra, piccante e amara nello stesso tempo. Come sesso fatto senza voglia. Come i tuoi occhi che fissi sui miei non hanno pietà.

E mi sono ritrovato a camminare solo per le vie del mio paese. Nascondendo i miei occhi dietro a grandi occhiali scuri, mentre i volti dei personaggi sui marciapiedi della mia vita si sono fatti sempre più sfocati, deformati, come volti di cera investiti da un’improvvisa vampata di calore.

E tu lo sai che alla fine sono solo un uomo semplice. Un uomo che vorrebbe provare ancora quella sensazione che ti entra dentro, che ti brucia il sangue, che ti porta in alto.
E mentre appoggi le tue labbra sulle mie e assaporo il dolce umido della tua saliva, il dolore mi ricorda che con una mano stai ancora tenendo il coltello ben piantato nel mio petto.
E vorrei fuggire via. Ma hai chiuso ogni strada. E vorrei essere positivo, avere quella forza di un tempo, ma il sangue che mi cola dal petto pian piano mi sta lasciando stremato.

E seducente come la notte, con la mano ancora sporca di sangue cingi il tuo corpo nudo ancor più vicino al mio. Ma questa volta ti resisto mentre sento che vuoi solo che io sparisca risucchiato dal tuo buio.

Ma per quanto le tue armi mi feriscano, per quanto hai fatto sì che le uniche cose che ho indovinato nella mia vita in questo periodo siano solo addii e rinunce, ho deciso di non arrendermi alla tua inutilità crescente.
Sai che mi sono rialzato e che poi sono ricaduto.
Sai che ho imparato che per alcune persone non ci sarà un lieto fine, ma io nel mio piccolo, fino all’ultima goccia di sangue nelle mie vene, combatterò.
E finalmente riuscirò a togliere quel tuo coltello che onnipresente mi trafigge il petto.

On air: Behind blue eyes – The who

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...