Uscita laterale

Alla fine della fiera quello che conta sono le sensazioni che senti sotto la tua pelle. Alcune persone sono vuote, punto. Sono come pezzi di puzzle che visti da lontano sembrano belli, poi, mano a mano che ti avvicini fanno sempre più schifo. Il problema è che questo vuoto, un po come fa un buco nero, prova sempre a risucchiarti. Prova, ma non sempre ci riesce. Alcuni tipi di inutilità sono autoreferenziali, e puoi essere bello o bella quanto ti pare, ma rimarrai sempre inutile. E ti ritrovi ad accelerare i “titoli di coda” fuggendo attraverso la tua ormai collaudata “uscita laterale”. Una volta andato ti fermi a pensarci, e ti rendi conto che queste sensazioni, anche se tardi, finalmente hai imparato ad ascoltarle.

On air: Skyclad, I Dubious

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...