“Un’erezione triste per un coito molesto, per un coito modesto”

E ti ho rivista lì.
Un sogno con occhi da gatta,
un corpo eccitante.
E la mia stupida tattica.

Una discoteca al centro di Roma.
Un addio al celibato.
Eri negli occhi di ogni ragazza.
In ogni abito succinto. In ogni gesto.

Era bello vederti ballare.
Senza pensieri, senza problemi.
Ho provato ad avvicinarti e tu, candidamente…
…mi hai mandato affanculo.

Io attendo allucinato la situazione estrema
Un grande sogno nitido chiedendo alla tua pelle
Con dita di barbiere un’amorosa quiete un’amorosa quiete
Sfiorarti come a caso con aria imbarazzata
Atmosfera pesante elogio alla tensione

On Air: CCCP, Mi Ami?
Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...