Pioggia acida che cade sui miei pensieri

li corrode, li sfalda.
Tante fotografie di istanti ormai distanti.
frammenti di pellicola graffiati, lasciati a marcire.
Volti, volti che non vedo più:
denti e sorrisi ormai persi tra la nebbie della memoria.

Anime immobili ritratte in momenti felici tristemente ricordati
in un nuvoloso pomeriggio d’autunno.
Parole che non risuonano più con echi distanti.
Cupi borbottii, biascicati: sommessi rantoli di tempi andati.

E una scrittura che non riesce più a fingere gioia.
Permea disillusione che s’infrange nella realtà.

Ma cupo e triste il cuore non s’arrende.
E arde, arde ancora con più vigore,
mentre sui tizzoni dei sentimenti soffia il vento della rabbia.
E la timidezza lascia spazio alla baldanza di chi non ha
da perdere più nulla di quel nulla che stringe ora tra le mani.
E forte continua a battere. Si dimena nel petto
fino a rompere le catene che lo imprigionano.

Non puoi vietare ad una situazione di evolvere.
Non puoi vietarmi di provarci e di cambiare…

On air: Paranoid, Black Sabbath

Annunci

2 pensieri su “Pioggia acida che cade sui miei pensieri

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...