Volevo solo dormirle addosso

E il tuo mondo, da un giorno all’altro, da un’ora all’altra, da un minuto all’altro si spezza.
Si chiude. Fine, out.
La nuvoletta esplode, e quello che senti è il sapore dell’asfalto mentre provi a rialzare la faccia da terra.
Non è l’amore stavolta. E’ la vita.
E’ la sequenza di tutte quelle piccole cose che tu chiami giornata.
E tutte le ragazze, gli amici, le stronzate, passano in ultimo piano.
Sono lo sfondo sfocato della tua fotografia menti senti “Crack”.
E da un momento all’altro il mondo per come lo conoscevi ha smesso di esistere.
Punto.

Mi concedo questo post in stile Walksalone.
Sarà il karma, o forse Dio o Buddha, oppure Allah.
Ma forse questo male è il prezzo per quello che mi ha portato fin qui.
Vorrei dirti che ho trovato qualcuno a cui dare la colpa.

Ma anche se ridessi, stavolta, il culo è il mio.

On Air: Volevo solo dormirle addosso

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...