Nella biblioteca in fiamme della mia vita

Che dirti?
Sei sopra di me, e i miei occhi si posano sulla cosa più bella che abbiano mai visto.
Come se fosse la prima volta, come se non l’avessero mai fatto.
Sono innamorato, e non ti conosco.
Come ho fatto?
Forse sono un pazzo. Oppure non sono mai stato così sano di mente.
Ma vorrei fermare per sempre questo momento. Vorrei potrerlo appendere tra le cose che contano nella biblioteca in fiamme della mia vita e poterlo guradare ogni volta che mi sento solo. Ogni volta che sono triste, ogni volta che non posso sentire l’odore della tua pelle.

Ma come faccio a dirtelo davvero?
E se poi tu non ricambiassi questo mio sentimento così profondo, così puro?
E se poi questa purezza svanisse, macchiata dalle scorribande del tempo?
Se potessi ascoltare le parole segrete che in questo momento vengono scandite da ogni battito del mio cuore.

No. Questa volta non sono capace di dire le cose giuste. Non sono altro che un ragazzo con tanti pensieri in testa e qualche parola che di tanto in tanto rimane incastrata tra le dita delle sue mani.

Ma tu sei qui, immobile in questo istante infinito, e accarezzare la tua pelle increspata da un brivido, mi dà la forza di dire quello che pensavo non mi fosse più permesso.
«Sono innamorato di te.»

On air: John Williams, Schindler’s List theme.

Annunci

4 pensieri su “Nella biblioteca in fiamme della mia vita

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...