indeterminato

Un letto sfatto, e la luce che trapela dalla finestra attraverso le tende.
Un termometro che indica 39° di febbre.
E in casa nessuno.

Now we’re apart.
Though not through choice.
Do we stay mute?
Or raise our voice?

Un fuoco da accendere e tanti CV da mandare.
Un “lavoro” a ritenuta d’acconto e quella che adesso è una vita tutta diversa.
Mi ci son ritrovato a fare i conti in meno di un mese.
Ma va bene.
Va bene lo stesso anche se fa un po’ schifo.
Va bene perché però così mi son rimesso in gioco e tra un colloquio e (spero) l’altro, forse qualcosa lo riesco a portare a casa.

Anche perché, la parola indeterminato, per me, ora vuol dire davvero poco.
Conquiste fatte, anni di studi e soldi spesi che ora trovano una ragione e ora no.

Ma continua ad andar bene.

Alla fine i migliori sono quelli che non si arrendono e io non mi arrendo, non adesso.

Sul giradischi, qualcosa regalatomi da una blogger lo scorso anno…
Maybeshewill, He films the clouds, Pt2

Annunci

6 pensieri su “indeterminato

  1. c’è la stoffa. e paradossalmente questa difficoltà inattesa ti sta mettendo nelle condizioni di perfezionare sempre più il tuo “vestito”. certo, volendo uno farebbe anche a meno di queste “occasioni”, ma tant’è.

    ti abbraccio

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...