Solo e soltanto

Solo e soltanto i tuoi occhi che mi guardano, e poi, svaniscono via.
Ho scritto mentre ero ubriaco, ancora una volta.
E sono usciti ricordi che non sapevo più di avere.

Capelli d’oro che rassicuranti mi scivolano sul viso,
mentre piccoli seni bianchi di valkyria si muovono sinuosi sopra di me.
Il profumo, e quegli occhi verdi che mi fanno perdere la ragione.

Assaporo dolcemente la tua pelle e un brivido la increspa.
E la notte piano piano scivola via. Piove.
Affondi le unghie nella mia schiena e restiamo sdraiati.

Quanto tempo è passato? Mi chiedi.
Quanto tempo, non lo ricordo.
Ma scambiamoci la pelle. Ancora.

E poi, sei rannicchiata accanto a me. Dormi.
Resto sveglio, e mi ricordo del tempo che è passato.
E che però sono stanco di ricordare, perché fa male ricordare.

Nella notte, i tuoi occhi che mi guardano, e poi, svaniscono via.

Broken memories
Walking upstairs
Step by step
I see the whole world burning
The poet dies in Newerland
How it burns

Nelle cuffie: Bright Eyes, Blind Guardian

Annunci

3 pensieri su “Solo e soltanto

  1. I ricordi che non sapevi più di avere ti sono venuti a cercare regalandoti l’antico sapore di sale sulla pelle. Fanno male ma è da lì che devi ripartire … e ce la farai guerriero, ce la farai. 😉
    un abbraccio
    Affy

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...