Da tutto e da tutti

cropped-strade_pasquali_n.jpg

Se ne stava sdraiato su un prato mentre lunghi steli d’erba verde danzavano attorno al suo corpo.
Un cielo blu e qualche nuvola che gli ricordava il suo cane che da anni non c’era più.
Le cuffiette nelle orecchie e un sottofondo musicale che si mixava con il frusciare del vento.

Chiuse gli occhi e sognò. Sognò tanto in quella pace color erba.
Una pace densa e inaspettata che lo avvolse e sfumò i suoi contorni con il paesaggio.
Sognò come quando aveva vent’anni, quando i sogni erano leggeri e impalpabili.

Se ne stava accoccolato nell’erba e di tanto in tanto l’odore della primavera gli si faceva strada fra un ricordo e l’altro, mentre quel sole così caldo, così bello, gli baciava il viso e gli riscaldava il cuore.
Non desiderava altro che quella pace, non desiderava altro che quella solitudine.

Era così distante da tutto e da tutti.

Nell’iPod: Demons and Wizards, Fiddler on the Green

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...