#salvezza

Cade a terra e si frantuma in mille pezzi
Provo a raccoglierli, ma la rabbia me lo impedisce.

La bestia si dimena nel petto e si compiace,
guarda attenta il mio viso che fissa compiaciuto il baratro.

Mi si accosta all’orecchio e mi sussurra
vorrebbe che io mi lasciassi andare.

Ma se lo facessi non avrei imparato nulla dal dolore
dalle mancanze e dalla fine.

Se vuoi vedere di cosa è fatto un uomo, devi fare così:
metterlo davanti alla possibilità concreta di perdere tutto.

Se vuoi vedere cosa c’è davvero nel cuore di un uomo
spoglialo delle sue convinzioni e instillagli il dubbio.

E così adesso, sono io che lo sussurro a lei.
Dimenati adesso, colpiscimi, ma non mi avrai mai fatto tuo.

Potrai accedere a tutta la rabbia che vuoi
potrai farmi vibrare i nervi come corde di violino.

Ma sei intrappolata nel catrame del mio buio quanto lo sono io
e la mia rabbia, come sempre, mi salverà.

 

Annunci

7 pensieri su “#salvezza

  1. “Se vuoi vedere di cosa è fatto un uomo, devi fare così:
    metterlo davanti alla possibilità concreta di perdere tutto.
    Se vuoi vedere cosa c’è davvero nel cuore di un uomo
    spoglialo delle sue convinzioni e instillagli il dubbio.”

    Niente da obiettare. Bellissimo!

    Mi piace

  2. Com’è fatto un uomo.
    A forma di rabbia a volte.
    A forma di spalle.
    A forma di fenice.
    (quando ci dai dentro in questo modo uno si scorda che poi, ci vuole cautela nel parlare di un uomo,)
    guardamifaquasischifoperquantoèimperativostopezzoqua.:-)
    G.

    Mi piace

    • La rabbia ci vuole, anche le spalle ci vogliono, e se poi uno riesce ad essere fenice e a metterci il coraggio per cambiare, be’ ha vinto.
      …e mi raccomando, non usare cautela, in questo blog si affrontano le cose a muso duro!
      Ciao Gitti! 🙂

      Mi piace

  3. Molto bello quello che hai scritto ma la vera salvezza forse sta in quel vibrare magari insieme anche se in modo diverso. Per quanto mi riguarda la rabbia non mi appartiene più 🙂
    p.s. passa da me se vuoi che ti ho nominato per un tag

    Mi piace

    • Ciao Lila! Grazie per essermi venuta a trovare… Secondo me ognuno di noi ha la propria via di salvezza e i propri strumenti per cercare di raggiungerla. Tra le tante emozioni umane, per la mia storia, preferisco la rabbia. Se usata nel giusto modo, con il cuore sgombro per intenderci, è davvero un’arma potente!

      Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...