Credi che ce la farai?

Una luna rossa e una spiaggia.
Sirio e Venere che danzano assieme, e tenendosi per mano si tuffano nel mare della notte.
Gli scogli, lo sbattere e il ribattere delle onde. Schizzi d’acqua che spumeggiano e si alzano in aria.
Walksalone si toglie le sue Converse, con cura sfila i calzini e appoggia i piedi nella sabbia fredda della notte. Il suo cuore accelera davanti a tanta bellezza. Il suo cuore accelera mentre arriva sugli scogli e sente ancora il calore del sole che viene dalle rocce.

Un bacio, una birra, e l’acqua tiepida che gli bagna i piedi mentre la sabbia pian piano lo fa affondare dalla parte dei talloni. È già nel mare quando si rende conto di essere vulnerabile. Le onde gli stanno già bagnando il collo quando realizza che quella luna rossa in lontananza, affilata e sicura come l’ascia del destino, ha già reciso i fili che tengono insieme i brandelli della sua armatura.

Vai
La nebbia ha un corpo leggero
E tu vai
Non senti quella voce dice “Dove vai!”
Vai Affilatissimo stiletto tu hai
Con lama a doppio taglio “Credi che ce la farai?”

On air: Litfiba, La preda

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...