In un altro giorno in cui non ci sarai

Mi manca il fiato e non so perché.
Il mio cuore si perde in un ricordo e
mi sento così piccolo.

Potrei dirti che i lembi della cicatrice si sono rimarginati,
ma in un mattino in cui il sole fa di nuovo capolino tra le nuvole
la nebbia si dirada e una strana malinconia mi assale.

E ci provo a ritornare, ma “quello che non può essere” mi rapisce
e mi lascia spiazzato nell’impossibilità di un tuo ritorno,
nel tempo che per te si è fermato in quel 22 maggio.

Vorrei stringerti, come non ho fatto quella sera,
e le lacrime mi riempiono gli occhi in un normale giorno di lavoro,
in un altro giorno in cui non ci sarai.

Maybe there’s a God above
But all I’ve ever learned from love
Was how to shoot somebody who outdrew ya
And it’s not a cry that you hear at night
It’s not somebody who’s seen the light
It’s a cold and it’s a broken Hallelujah

On air: Jeff Buckley, Hallelujah

Annunci

5 pensieri su “In un altro giorno in cui non ci sarai

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...