Perché così posso

Un esame andato male, i primi scontri con la vita.
Parole sgrammaticate, sconnesse e senza troppo senso.
Prendersi sul serio e poi in giro.
Essere se stessi e avercela con qualcuno.
Poi innamorarsi, amare, e piangere.
Fingere una vita, costruirne una vera.
Vedere andare in frantumi tutto.
Poi raccogliere i pezzi per assemblare qualcosa.
Prendere una montagna di parole, fare della carne un soffritto.
E convertite tutta questa merda in un blog.
Amici che ci sono, amici persi, amici che non ci sono più.
E tante persone attorno.
Perché chi ha contato qualcosa per me è tra queste righe.
Perché così posso ricordare chi non c’è più.

Perché sono 10 anni di blog e questa è dedicata a te…

On air: The Thin Line Between Love And Hate, Iron Maiden

 

Salve a chi di voi leggerà questo Blog.
E’ il mio primo blog, ed il mio primo post e di preciso non so che scrivere, comunque, forse una cosa ce l’ho da dire: anche se banale, vorrei salutare la compagnia dei bardi, Marcy, Mario, e Marco, senza di loro non avrei mai capito cosa significa la parola amicizia, e anche se non leggeranno mai questo post vorrei dirgli GRAZIE, grazie per ogni singolo giro nella 126 o nella “MC mobile” o nella punto. Grazie per tutto il vino e le bevute che ci siamo fatti in tutti questi anni. Il mio primo pensiero va a voi.

Annunci