Now show me how to live

Non sono più riuscito a scrivere, ma tu questo lo sai.
Ho pensato che tutto potesse andare meglio, e poi peggio, ma adesso dimmi: cosa importa?

Ho trovato forse un equilibrio, a volte solido, a volte precario.
Ho rischiato ed ho paura perché non so di preciso dove sto andando.
La mia barca ora è in secca, ora nella tempesta, ma va.
Con le vele sempre spiegate e l’incoscienza di chi non sa cosa aspettarsi.
E mi rendo conto che qualche volta ti ho volutamente dimenticato.
Non sono più passato a trovarti, rallentando i miei ricordi fino a sentire il freddo dentro.

E davanti alla tua tomba non sono più riuscito a dire nulla.
Ma se mi guardo allo specchio, le mie macchie mi ricordano sempre chi sono e cosa è successo: che la notte avanza, e tutto quello che mi continua a scavare la faccia, mi riempie di tutto quello che serve per andare avanti.

And in the after birth
On the quiet earth
Let the stains remind you
You thought you made a man
You better think again
Before my role defines you
Nail in my hand
From my creator
You gave me life
Now show me how to live

Nelle cuffie: Audioslave, Show me how to live

Advertisements

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...